Gatto di razza

Quale razze di gatto scegliere per una donna single?

Razze di gatti

Si è single per scelta oppure per destino. In entrambi i casi, è provato che la presenza di un animale in casa di una donna single, ne migliora la qualità di vita.
Per chi, soprattutto, ha scelto di non avere un partner perché ha bisogno dei suoi spazi, dei suoi tempi e della sua solitudine, l’animale ideale per fargli compagnia è il gatto.
Questo animale, infatti, pur facendo sentire la sua presenza ed essendo affettuoso, è molto autonomo e indipendente e sa quando è giusto mettersi da parte.

Le razze di gatti migliori per una donna single

Per le donne single che amano la loro indipendenza e solitudine, che cercano i loro spazi, ma che amano comunque sempre avere una presenza in casa, seppure discreta, un Persiano, un Esotico o un Ragdoll potrebbero andare più che bene. Docili e schivi seppure affettuosi, queste razze di gatti (scopri qui) si fanno sentire senza disturbare e senza avere grandi pretese.
Per le donne single che, invece, hanno bisogno di avvertire presenze e di colmare i vuoti con le coccole ma anche con il divertimento, allora andrebbero benissimo un Siamese, un Blu di Russia o un Certosino. Questi, pur conservando le caratteristiche di autonomia e indipendenza tipiche dei gatti, sono più inclini al gioco e rendono movimentata e allegra la vita dei proprietari.

Le razze di gatti a pelo corto o a pelo lungo

Una delle cose da considerare, poi, è il pelo. Si sa, le donne sono molto più attente a questo particolare, quindi se la donna single che ha deciso di prendere un gatto è però “allergica” al pelo che si posa su tappetti, pavimenti e letti, allora meglio che scelga una razza di gatto a pelo corto, come un British shortair, un Burmese o un Bengala.
Per chi non ha di questi problemi, anzi, ama accarezzare il pelo lungo e abbondante del gatto, vada anche per un Persiano, per un Balinese o per un Siberiano, ad esempio.